24 cfu decreto ministeriale

Il decreto attuativo 616/2017 sui 24 CFU

L'ex Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli ha firmato lo scorso 10 agosto 2017 il Decreto Ministeriale n.616, con il quale si definiscono i settori scientifico-disciplinari nei quali è necessario acquisire i 24 crediti formativi universitari (CFU) nei settori antropo-psico-pedagogici e nelle metodologie didattiche, previsti dal Decreto legislativo 59/17 per la partecipazione ai futuri concorsi per la scuola secondaria (medie e superiori).

Scarica il decreto 616/2017

24 CFU confermati dall'ultima Legge di Bilancio 2019

La necessità di conseguire i 24 CFU in modo obbligatorio per partecipare al Concorso Scuola 2019, è stata confermata dall'ultima Legge di Bilancio 2019.

Il decreto 616/2017 definisce anche i costi massimi previsti per le Università statali pari a 500 euro, riducibili in proporzione qualora si debba acquisire un numero inferiore di crediti, o a seconda del proprio ISEE.

Scarica la Legge di Bilancio 2019 sui 24 CFU

Riconoscimento dei crediti già conseguiti

Sono riconosciuti tutti i crediti già acquisiti afferenti ai settori scientifico-disciplinari (indicati nel Decreto e nell’allegato A) nel normale percorso accademico, con esami aggiuntivi, attraverso Master di I e II livello e durante il Dottorato di ricerca o le scuole di specializzazione.

È necessario però che l'università presso la quale sono stati conseguiti rilasci un certificato che attesti il possesso dei 24 CFU.

Scarica l'allegato A e B del decreto

Il Decreto 616/2017 articolo per articolo

Decreto 24 CFU articolo 3: percorsi formativi e modalità organizzative per il conseguimento dei 24 crediti

L'articolo 3 specifica che si istituiscono dei percorsi formativi specifici per acquisire le competenze nelle discipline antropo-psico-pedagogiche, e si specificano i 4 ambiti disciplinari entro i quali devono essere conseguiti (vedi tabella divulgativa MIUR).

Si specifica inoltre che bisogna garantire almeno 6 CFU in almeno 3 dei 4 ambiti disciplinari.

Viene inoltre ribadito che è necessaria la certificazione dei crediti, e che le strutture didattiche competenti provvedono a quantificare i crediti riconoscibili.

Decreto 24 CFU articolo 4: contribuzione e diritto allo studio

Questo articolo parla dei costi di iscrizione che, per le università statali, non può superare i 500 euro. Per gli studenti iscritti ai corsi di studio delle istituzioni universitarie/accademiche, la durata normale del corso di studio frequentato è di un semestre.